Conservare i cibi sottovuoto: tutto quello che c'è da sapere
lug 25, 2021 Consigli 0 Commenti

La conservazione dei cibi sottovuoto è una tecnica utile per mantenere le proprietà e le caratteristiche degli alimenti. Scopriamone di più!

consigli su come conservare i cibi sottovuoto

La tecnica del sottovuoto si ha quando l'ossigeno viene aspirato attraverso appositi strumenti dall'interno dei contenitori in cui si ripone il cibo. Questa è una tecnica che sta prendendo sempre più piede poiché garantisce la freschezza e la qualità degli alimenti più a lungo, senza il pericolo di ossidazione, muffe e proliferazione di altri pericolosi batteri. Il sottovuoto è ottimo anche perché riduce gli scarti e gli sprechi più frequenti nella normale conservazione.

Un altro fattore positivo legato a questo metodo di conservazione deriva poi dal risparmio: il sottovuoto, infatti, è vantaggio da un lato perché consente di acquistare alimenti in quantità maggiori e porzionarli poi in base ai diversi menù da preparare nelle settimane successive, dall'altro perché consente di risparmiare spazio nel frigorifero e nel freezer. Fatte le dovute premesse è ora importante capire come conservare i diversi cibi sottovuoto, quali sono gli strumenti più utilizzati e come funziona questo sistema nella pratica.

Come conservare i vari alimenti sottovuoto

Il sottovuoto si verifica ed è efficace nel momento in cui il prodotto da conservare è fresco e si presenta in buono stato. Prima di scoprire quali sono gli strumenti necessari è importante approfondire, alimento per alimento, le tempestiche ed eventuali accorgimenti specifici. 

  • Frutta e verdura: è possibile prolungare il tempo di conservazione fino al doppio rispetto alle normali tempistiche. I prodotti freschi possono essere conservati interi o già porzionati. 
  • Carne e pesce: la carne sottovuoto può essere conservata fino a 5-6 giorni in frigorifero. Stesso tempo anche per il pesce fresco che invece dopo 2-3 giorni dovrebbe essere consumato tassativamente.
  • Pane: la tecnica del sottovuoto è l'ideale per prolungare notevolmente il tempo di conservazione del pane. In questo modo è possibile conservarlo fino a 7-8 giorni dall'acquisto.
  • Salumi e formaggi: i formaggi freschi sottovuoto possono essere conservati anche un paio di settimane, i formaggi semistagionati per 1-2 mesi mentre quelli stagionati fino a 4-6 mesi. I temi di conservazione si allungano ulteriormente per i salumi: 4-6 mesi è il periodo minimo d conservazione per alimenti di questo tipo. Se si pensa 

Gli strumenti necessari per la conservazione sottovuoto

Ogni alimento richiede il giusto accessorio. Ecco quelli più utilizzati:

  • Buste sottovuoto o appositi sacchetti per alimenti: indicati per conservare cibi solidi o semi solidi ma non troppo morbidi. In commercio se ne trovano di diverse dimensioni. Tutti i contenitori di questo tipo devo essere di alta qualità, adatti agli alimenti da conservare, resistenti alla cottura e al calore, antistrappo e privi di plastificanti. Attenzione poi a non confondere le buste per la cottura con quelle per il sottovuoto!
  • Macchina per sottovuoto: per chi decide di utilizzare buste e macchina per il sottovuoto ci sono tantissime possibilità. Serve solo un po' di pratica e in men che non si dica avrete tutto pronto e porzionato in modo perfetto.
  • Contenitori, coperchi o tappi: questi sono adatti per conservare la maggioranza dei cibi dai solidi e semi solidi fino ad arrivare ai liquidi. Ogni contenitore è dotato di un apposito tappo o coperchio. In commercio è possibile trovare anche coperchi universali in modo da utilizzarli sui contenitori già a disposizione.

Prodotti

Commenti

Accedi o registrati per inserire commenti