Spedizione Gratuita Sopra gli 89€
 
Farine alternative? Eccone due senza glutine che adorerai

Farine alternative? Eccone due senza glutine che adorerai

0 Commenti  04/dic/2018 19.33.06

Scopriamo insieme curiosità e nuove tendenze

L'esigenza di trovare un giusto equilibrio tra gusto e leggerezza, ci spinge a sperimentare nuove ricette e modi alternativi per preparare i piatti che tanto amiamo. E se pensi che i compromessi vadano a discapito dei sapori, con queste farine senza glutine ti ricrederai.

Ti senti spesso gonfio e appesantito e non riesci a capire il perché? Hai mai pensato ad un' intolleranza al glutine? Se lo hai fatto, ora sappiamo anche a chi dare la colpa: i nostri cari antenati!
Ebbene sì, proprio quelli che gironzolavano in Italia circa 30.000 anni fa e che avevano già imparato a produrre la farina senza glutine.
Quando si dice che le mode ritornano...

Perché, ammettiamolo, in molti abbiamo pensato che fosse una moda, non è vero? E invece pare proprio che la storia abbia dato ragione ai gluten free.
Ora la domanda è: come si fa a trovare un'alternativa alla comune farina senza spendere un patrimonio?

Lo sapevi che ci sono molte farine semplici da produrre in casa e buone per diverse e gustose ricette?

Ecco le due alternative senza glutine che sicuramente adorerai

Farina di mandorle

La farina di mandorle, ad esempio, è una delle farine più consigliate per la preparazione di dolci perché, oltre ad essere senza glutine, si adatta bene ad ogni tipo di palato e, soprattutto, di necessità, grazie al suo basso indice glicemico.
Prepararla in casa è molto semplice: un po' di tempo, tante mandorle e un pizzico di pazienza...ma di sicuro non te ne pentirai.

Passiamo alla pratica

Prendiamo 350gr di mandorle pelate e facciamole tostare in forno a 100° per circa mezz'ora. Dopo averle fatte raffreddare, uniamo due cucchiai di fecola di patate e un cucchiaio di zucchero a velo, se vogliamo renderle più dolci, e versiamo il tutto in un frullatore. Ricordiamoci di frullare facendo delle pause per non far surriscaldare la mandorle. A questo punto ci basterà solo scegliere la consistenza che desideriamo, e la nostra farina sarà pronta.


Farina di mandorle fatta in casa

La assaggiamo?

Quella che ti propongo è un'ottima ciambella con yogurt e farina di mandorle, perfetta per la colazione e per la merenda.
Ti basteranno:

  • 3 uova;
  • 125 gr di farina di mandorle;
  • 1 vasetto di yogurt;
  • vanillina;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • mandorle tritate.

Procediamo alla preparazione frullando le uova e lo zucchero con lo sbattitore e, poco alla volta, aggiungiamo la farina, il lievito e la vanillina. Solo alla fine andremo a mescolare il tutto con lo yogurt.
Prendiamo uno stampo per ciambelle, versiamo il composto e la ciambella è pronta per essere infornata a 180° per 45 min.

Ti suggerisco di servirla su un'alzatina porta dolci, con scaglie di cioccolato fondente e qualche mandorla tritata.

Preferisci le pietanze salate? Allora la farina di ceci è quello che fa per te!

Farina di ceci

Particolarmente indicata per i celiaci, la farina di ceci è un'ottima alternativa gluten free che contiene un'elevata quantità di proteine, oltre a fibre e carboidrati.

Ti basterà far essiccare i ceci, tostarli in forno e macinarli con un robot da cucina e potrai sbizzarrirti nella preparazione di deliziosi piatti rustici e torte salate.


Farina di ceci senza glutine

Prepariamo qualcosa?

Lo sapevi che la farina di ceci può essere un'ottima sostituta delle uova?
Che ne dici di provare una frittata di peperoni preparata esclusivamente con prodotti vegetali?
Ti serviranno:

  • 150gr di farina di ceci;
  • 300gr di acqua;
  • 200gr di peperoni;
  • olio evo;
  • sale q.b.

Tagliamo i peperoni a pezzettini e in una ciotola abbastanza capiente mescoliamo la farina di ceci e l'acqua. Aggiungiamo infine i peperoni e amalgamiamo il tutto.
A questo punto potrai scegliere tra la classica cottura in padella e una cottura light al forno, versando il composto in una teglia o preparando mini-frittatine con gli stampi per muffin .

Non ti resta che assaggiare!

Stai attento alla conservazione della farina!

È di fondamentale importanza conservare bene la farina, per evitare di ritrovarci con muffe o fastidiosi insetti e farfalline che ci svolazzano dentro.
Sicuramente la regola principale è: luogo fresco (ma non troppo) e asciutto (ma non troppo). Lo so, non è facile. Forse potrà aiutarti sapere che la temperatura ideale va dai 10 ai 25 gradi, lontano da fonti di umidità e dalla luce.

Il contenitore ideale? Beh, credo che il caro vecchio sacchetto di carta per farina resti uno dei metodi migliori per garantirci la freschezza, la protezione dalla luce e la conservazione di tutte le proprietà nutritive delle nostre farine fatte in casa.

Riscopriamo insieme i vecchi sapori, le tradizioni dei nostri nonni, la cura e l'amore per la preparazione di cibi sani e attenti all'ambiente.

In fondo, si sa, siamo ciò che mangiamo.

Commenti

per accedere